L’Ultimo Manifestazione – Roberto Vecchioni. “L’ultimo spettacolo” e una delle espressioni oltre a alte della melodia d’autore e della versi del Novecento.

Thứ Năm, 20-01-2022

L’Ultimo Manifestazione – Roberto Vecchioni. “L’ultimo spettacolo” e una delle espressioni oltre a alte della melodia d’autore e della versi del Novecento.

Nondimeno affinche le paio categorie debbano credersi disgiunte, assistente l’opinione (sfortunatamente) consueto e radicata affinche la canto d’autore possa volere al vertice allo posizione sociale di “poesia di successione B”; avviso che sarebbe l’ora di disconoscere ed annientare affatto, bensi non tentero di farlo ora e dunque.

di nuovo nell’eventualita che, mediante un sicuro coscienza, sto cominciando per sollecitare un iniziale breve avvizzito mediante quella amministrazione: presentandovi, pura e sciolto, una canzone d’autore, cercando (con tutti i miei evidentissimi limiti) di dirvi affinche cos’e, bene c’e interiormente, fine puo insegnarci la vita, ragionare i nostri sentimenti, cambiarci, capirci, sconvolgerci ovvero rassicurarci. Preciso che una lirica; con la stessa energia e considerazione di una arte poetica, e di ogni altra abbondante aspetto d’arte. Facilmente, una arte poetica durante musica.

“L’ultimo spettacolo” e una motivo di Roberto Vecchioni, contenuta in quell’album grandissimo che e Samarcanda (1977), di cui il 90 % delle persone conosce purtroppo solamente la title track. La aria sgorga insolentemente dall’interiorita di Roberto mediante scorta ad un evento segreto e intimo; un divisione, un a risentirci, la perspicace di un bene. E qua e senza indugio chiaro prezzi ebonyflirt bloccarsi e comporre una reputazione importantissima: la lettere nasce dalla energia. La produzione letteraria la creano gli uomini, e una avvenimento urra, da trattare, ha una sua corporeita; non e inganno, ipotesi, metafisica: addirittura l’opera oltre a fantastica e irreale e nata dal coscienza e dal cuore dell’essere comprensivo che ha preso sopra mano la pennino e ha deciso, oppure appreso il privazione, di creare quelle parole, le quali percio si portano all’interno i suoi pensieri ed emozioni. Che sono concreti, in quanto vengono dalla vita. E noi leggiamo poi una poesia ovvero un invenzione, ovvero ascoltiamo una canto, affinche sappiamo perche li internamente c’e un amore ovvero un strazio ovvero una diletto o una sconforto che possono essere nostri, possono a volte raccontare a meraviglia i nostri, mezzo l’avessimo scritti noi. E questa profonda connessione, indissolubilita frammezzo a produzione letteraria e vitalita, giacche unito viene intenzionalmente dimenticata, Vecchioni ce la ricorda nei versi della sua poesia circa ancora famosa, “Luci per San Siro”: “Scrivi Vecchioni, scrivi canzoni, cosicche piu ne scrivi, ancora sei valido e fai dane; numeroso perche importa a chi le ascolta dato che lei c’e stata ovverosia non c’e stata; e lei chi e?”. Chi ascolta non ci pensa manco, pero lei e. Esiste. Colui e un affetto certo, non soltanto parole scritte riguardo a un carta e cantate. Insieme di scritti e vitalita

Eppure torniamo verso “L’ultimo spettacolo”. Questa melodia e un ammassato di energia: al adatto profondo, nello estensione e nel epoca di otto minuti e trenta secondi, c’e l’amore, il cruccio angoscioso dell’addio, la estensione del timore e della tradizione, l’antico e il moderno, la quotidianita, addirittura le grandi domande sulla concessione e il fortuna.

eppure non ha coscienza parlarne idealmente, individuandone “temi e stilemi” maniera durante un indifferente e meschino guida scolastico: nell’eventualita che non l’avete ora evento, ascoltatela, e ulteriormente immergiamoci per essa.

La melodia e sicuramente tenuta mediante coppia parti (segnate e da un perseverante divisione musicale) giacche potremmo fissare “parte antica, ovverosia del pensiero” e “parte moderna, o della realta”. La avanti parte, quella antica, rappresenta l’immergersi per un riva incommensurabile e macchinoso, quegli della preparazione, del intenzione. Un infinita di dubbi, di domande altissime, la ricerca di un conoscenza ovverosia una risposta ormai impossibili da ottenere. E corrente riva e quegli della Grecia antica, scopo e per quel ambiente, mediante quella formazione cosicche si devono agognare i sensi e le risposte, motivo la incluso ha avuto origine (e Vecchioni l’ha ribadito ultimamente, nell’album “Io non appartengo oltre a” (2013) e nel narrazione “Il negoziante di apertura” (2014)). Percio e la “nave del fenicio” che viene per prendere il primo attore, e verso portarlo inizio “con tutta la bramosia di cantare/ gli uomini, il ripulito, e farne poesia”. Per mezzo di questa nave egli dose da isolato, malgrado ci tanto una cameriera che lui ama: eppure lei non dose, lei rimane verso territorio, vedremo indi motivo. Roberto e quindi indotto a staccarsi da lei, e mediante l’occhio celeste la saluta tuttavia insieme l’occhio blu precisamente la rimpiange: questa paragone bicromatica poetica e affascinante, corrente addirittura in “Canzone a causa di Sergio”, rappresenta il alterco interno all’uomo con cio in quanto e dono, e incertezza addirittura seguente (l’occhio blu) in quanto diverbio mediante l’insieme di tutti i ricordi e rimpianti del passato (l’occhio blu).

“E l’albero tremava, e vidi terra/ i Greci, i fuochi e l’infinita guerra”. L’uomo/poeta approda verso Troia, sede leggendario mediante cui si combatte una ostilita eterna, perche va parecchio piu in la lo combattimento in mezzo a Achei e Troiani narrato nell’Iliade: e la conflitto dell’uomo di faccia il destino.

Trở thành người đầu tiên bình luận cho bài viết này!

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai.

Bài viết liên quan

Hỗ trợ
Bạn cần tư vấn?